Pensare a lungo termine, agire in modo ecologico

La sostenibilità è parte integrante della strategia imprenditoriale Victorinox. Scopri la severità di Victorinox in fatto di energia e gestione ambientale.

La sostenibilità fa parte del DNA di Victorinox

Le questioni di protezione ambientale e sostenibilità sono tra le prime priorità di Victorinox già da decenni. Sia nei nostri centri di produzione che per quel che riguarda i nostri fornitori, l’azienda familiare è attenta al risparmio e all’uso efficiente delle risorse, nonché alla produzione a basso impatto ambientale.

Al servizio dell’ambiente con consapevolezza da quasi 50 anni

Già nel 1970 – in un momento in cui quasi non esisteva quasi nessuna disposizione normativa per il settore a livello nazionale – Victorinox ha riconosciuto l’importanza di affrontare la protezione dell’ambiente e la sostenibilità non solo come un dovere imprenditoriale e una responsabilità sociale, ma anche come un fattore importante per il successo. Oggi, i prodotti innovativi e l’implementazione professionale della gestione ambientale e dell’energia sono il segno della determinazione e della capacità di pensare a lungo termine di questa impresa familiare tradizionale.

Il fatto che la direzione aziendale assegni un particolare importanza ai timori sulle risorse e sulla salvaguardia dei beni primari per le generazioni future è dimostrato anche dal premio aziendale della Schweizerischen Umweltstiftung (Fondazione svizzera per l’ambiente), ricevuto nel 2008. Dal 2007, la nostra etichetta «Green Shield» rende consapevoli tutti i dipendenti della nostra attenzione alla protezione dell’ambiente.

Confronto tra gli infortuni sul lavoro in Victorinox e la media in Svizzera (giorni persi per lavoratore/anno)

Victorinox registra un numero di infortuni di dipendenti che provocano assenze dal lavoro significativamente inferiore rispetto alla media svizzera. Nonostante Victorinox sia un’impresa artigianale, si verificano pochi incidenti.


Fonte: Swissavant Wirtschaftsverband Handwerk und Haushalt

Confronto tra i giorni di malattia in Victorinox e la media in Svizzera (giorni persi per lavoratore/anno)

Anche il basso numero di giorni di malattia per noi è merito della nostra cultura aziendale.


Fonte: Swissavant Wirtschaftsverband Handwerk und Haushalt

Il gasolio per il riscaldamento ora si usa solo nelle emergenze.

Victorinox presta un’attenzione speciale al basso consumo di gasolio, energia e acqua per il riscaldamento. Anche il continuo miglioramento dei macchinari contribuisce in modo sostanziale ad abbassare i consumi energetici. A questo scopo, un apposito sistema di ventilazione che entrò in funzione nel 1980 nei centri produttivi di Ibach, in Svitto, opera con il 50% in meno di energia. Victorinox dà un contributo speciale alla protezione climatica attraverso il recupero di calore: il calore di scarto proveniente dagli impianti di produzione fornisce il 75% del calore a tutti gli edifici operativi della sede centrale e a 120 appartamenti di proprietà dell’azienda.

Grazie a questo uso intensivo del calore di scarto e al rinnovamento costante degli edifici, l’azienda ha ridotto la sua domanda di gasolio per riscaldamento da oltre 30.000 litri nel 2014 a una media di 2.500 litri all’anno; infatti, dal 2015, il gasolio per riscaldamento è utilizzato esclusivamente in caso di emergenza o in caso di guasto della pompa dell’acqua. A causa di sistemi di circolazione a circuito chiuso, siamo riusciti a ridurre la quantità di acqua dolce necessaria per raffreddare gli impianti di erosione e pulizia di oltre la metà. Inoltre, per i servizi igienici di diversi centri di produzione viene utilizzata l’acqua piovana.

Panoramica sulla riduzione del consumo di gasolio per riscaldamento nel centro produttivo di Ibach 2015

Negli ultimi anni siamo riusciti a ridurre in modo massiccio l’uso di gasolio per riscaldamento. Un contributo importante in questo campo viene dal recupero del calore di scarto nelle strutture produttive.


Fonte: Betriebsinterne Statistik Umweltmanagement 2016

Separare invece di bruciare, fare manutenzione invece di buttare

In Victorinox, la massima “Separare invece di bruciare, fare manutenzione invece di buttare” si applica a tutta l’azienda. Un piano integrato di smaltimento dei rifiuti per i rifiuti solidi e liquidi coinvolge tutti i dipendenti nel riciclaggio delle risorse e nella riduzione dei rifiuti. Così già oggi, grazie alle nostre stazioni di raccolta in-house, siamo in grado di inviare il 55% del totale dei rifiuti al riciclaggio. Dalla produzione, notevoli quantità di rifiuti di plastica e acciaio insieme ai fanghi di rettifica vengono riciclati, e questo implica una quantità significativamente minore di rifiuti industriali. Ultimo ma non meno importante, grazie a un’attenta manutenzione e a un costante aggiornamento, i macchinari per la produzione di Victorinox durano a lungo, e alcune delle macchine sono in funzione da 50 anni.

Victorinox rispetta con fermezza e mette in pratica norme e regolamenti in materia di protezione delle acque, purificazione dell’aria e gestione di prodotti chimici e materiali a rischio. Ove possibile, la produzione fa a meno di idrocarburi clorurati. Con diverse misure, come ad esempio il passaggio a sistemi di pulizia a base d’acqua e senza idrocarburi clorurati, siamo riusciti a ridurre il loro consumo da 108.000 kg nel 2015 a 236 kg, quindi molto al di sotto del limite di legge. Le acque reflue derivanti dalla produzione vengono pretrattate nel sistema di pulizia interna prima di essere scaricate nel sistema municipale di trattamento delle acque reflue.

La sostenibilità è una priorità nella sviluppo e nella produzione

Per lo sviluppo e la produzione di tutti i prodotti, sia nelle divisioni del brand che per quanto riguarda i fornitori – che sono sottoposti a visite e controlli regolari – Victorinox stabilisce gli standard più elevati Valutiamo un’ampia gamma di fattori, dalla riciclabilità al livello di minaccia per l’ambiente, fino ai rischi per la salute che potrebbero derivare da materiali e imballaggio (ad esempio limitiamo l’uso di metalli pesanti) e al consumo energetico per la produzione e il trasporto. Non vigiliamo solo sulla nostra produzione interna, ma esigiamo gli stessi standard elevati dai nostri fornitori, che vengono controllati con regolarità dal nostro team. Seguendo il principio “quel che serve – il meno possibile”, tutti gli imballaggi utilizzati per la protezione del prodotto sono riciclabili; gli imballaggi in cartone sono costituiti da una percentuale di carta riciclata che può raggiungere il 90%. Si utilizza solo carta sbiancata al 100% senza cloro e inchiostri e finiture privi di solventi.
L’imballaggio utilizzato per la protezione dei prodotti è riciclabile.

Insieme alla loro eccellente qualità, un’altra caratteristica dei coltelli da tasca Victorinox è la loro dimostrata longevità, la riparabilità senza limiti e il risparmio nell’uso dei materiali. La garanzia fornita da Victorinox AG è illimitata per difetti di materiali o di fabbricazione (eccetto per parti elettroniche 2 anni). Danni causati dalla normale usura del prodotto o da un utilizzo improprio non sono coperti da garanzia.

Un processo continuo di miglioramento, su larga scala e su piccola scala

In Victorinox non ci riteniamo ancora soddisfatti per i traguardi che abbiamo già raggiunto. L’azienda familiare si concentra su un continuo processo di miglioramento che è saldamente ancorato alla sua cultura aziendale. Così l’intenzione è quella di migliorare l’efficienza energetica ancora di più con un impianto fotovoltaico sull’edificio produttivo di Ibach (che da aprile 2016 produce energia per uso proprio della società), l’ulteriore sviluppo del sistema di recupero del calore, l’espansione del riscaldamento urbano per edilizia residenziale, e la ristrutturazione degli edifici.

Anche gli edifici a Delémont sono in fase di completa ristrutturazione e sono stati aggiornati in termini di tecnologie energetiche. I 2.495 m² di pannelli solari producono circa 470.000 kWh all’anno. Questo è equivalente alla richiesta di potenza di circa 135 famiglie. Le emissioni di CO2 sono state ridotte di circa 400 tonnellate con il passaggio da gasolio per riscaldamento a una pompa di calore. Ma abbiamo anche aiutato i singoli dipendenti a fare la loro parte: Victorinox non solo rimborsa i costi per l’utilizzo di mezzi pubblici per andare al lavoro, ma prevede anche di istituire una stazione di ricarica per veicoli elettrici nella sede di Ibach.

Panoramica sulla fonti energetiche nelle sede di produzione di Ibach nel 2015

Victorinox promuove la produzione sostenibile di energia elettrica. Per questa ragione tutta l’energia viene attinta da produttori locali di elettricità che la creano nei loro impianti idroelettrici della nostra regione ricca di montagne.


Fonte: Elektrizitätswerk des Bezirks Schwyz AG

Scopri di più sul nostro impegno per la sostenibilità

La sostenibilità fa parte della ricetta di Victorinox per il successo
Una panoramica
La partnership con Nespresso
Pioneer edizione limitata
Etichette e premi
Scopri i nostri premi
La nostra sostenibilità
Ulteriori informazioni
La spedizione climatica
Sponsorizzazione sostenibile
I consigli dei bambini
Vivi in modo sostenibile
Per l’uomo e per l’ambiente
Tutto sulla sostenibilità